« Torna indietro

futuro ospedale

Solofra – In centinaia in piazza chiedono la riapertura del pronto soccorso del Landolfi

Pubblicato il 31 Luglio, 2020

Solofra – Ameno in trecento in corteo davanti all’ospedale Landolfi di Solofra per chiedere alla regione Campania e alla direzione sanitaria dell’ospedale Moscati di Avellino la riapertura immediata del pronto soccorso, chiuso ormai dal 20 marzo scorso per fronteggiare l’emergenza Covid in provincia di Avellino. La manifestazione è stata tenuta ieri a cura del comitato spontaneo nato a difesa di una struttura sanitaria strategica per un’ampia area della provincia di Avellino.

In piazza esponenti politici locali e cittadini di Solofra, di Montoro, di Serino, ma è stato intravisto anche qualche cittadino di san Michele di Serino, di Aiello del Sabato e di Atripalda. Qualche giorno fa il primo cittadino di Solofra, Michele Vignola, ha tenuto un incontro con le istituzioni interessate al problema, ma al termine aveva rappresentato il rammarico per non essere riuscito ad ottenere la riapertura del pronto soccorso. In programma circa otto milioni di euro di investimenti per rilanciare la struttura nei prossimi anni e per potenziare alcuni reparti, ma per l’immediato sembra che le risposte non siano state rilasciate. Vignola ha chiesto anche l’arrivo di nuove professionalità, ma ancora niente da fare. Il comitato intende proseguire con la lotta ed annuncia ulteriori manifestazioni di protesta per sollecitare il direttore del Moscati, Renato Pizzuti, a rivedere la sua precedente decisione.

Skip to content