« Torna indietro

Sostegni: Turco, ‘Scostamento per proteggere crescita con debito buono’

Pubblicato il 11 Febbraio, 2022

“Torniamo a ribadirlo: è necessario un nuovo e congruo scostamento di bilancio per far fronte alle emergenze,al rincaro delle bollette e alle crescenti difficoltà di alcuni settori economici. Su questo punto il presidente del consiglio e il ministro dell’economia non devono mostrare tentennamenti, perché queste incertezze, in combinato disposto con gli ambigui segnali che stanno arrivando dalla Bce a proposito delle scelte di politica monetaria, rischiano di produrre reazioni negative sui mercati, come dimostra la recente risalita dello spread. Il nuovo decreto contro i rincari delle bollette, che andrà ad aggiungersi al Dl Sostegni ter, si appresta a stanziare fondi ricavati dalla poderosa crescita del Pil nel 2021, ma questo intervento non può ritenersi sufficiente a fornire risposte ai problemi delle famiglie e delle imprese, così come a finanziare misure soprattutto strutturali. Ecco perché riteniamo necessario un nuovo scostamento in modo da creare debito buono, e innescare anche un percorso di discesa del deficit. Dobbiamo favorire le condizioni affinché il Pil 2022, le cui previsioni di crescita sono state già riviste al ribasso dal 4,7% al 4%, recuperi un trend di positività maggiore. Minor crescita, infatti, significa anche un leggero peggioramento dei saldi di bilancio, deficit e debito in rapporto al Pil, ora stimati rispettivamente al 5,6% e 149,4%, anche se resteranno comunque in miglioramento rispetto al 2021 (il deficit è stato intorno al 9% e il debito di circa il 153%). Numeri che dimostrano che fare debito buono aiuta la crescita, riduce il deficit e rende sostenibile lo stesso debito”. Lo comunica in una nota Mario Turco, vicepresidente del M5S e già sottosegretario a palazzo Chigi nel Governo Conte II.