« Torna indietro

rapina

Sparatoria alla Sanità: presta soccorso ad una donna, poi viene aggredito dal padre dell’investitore

Fermato il presunto aggressore: si tratta di un 37enne già noto alle forze dell’ordine.

Pubblicato il 9 Novembre, 2021

Venerdì sera un uomo ha soccorso una donna investita da un centauro in via Vergini alla Sanità, dopodiché ha provato a trattenere il ragazzo per impedirgli di allontanarsi dal luogo dell’incidente. In quei frangenti è intervenuto il padre del ragazzo che, dopo aver sferrato un pugno al soccorritore, si è allontanato minacciando che sarebbe tornato da lì a poco.

Ha mantenuto la sua “promessa” e si è presentato armato di una pistola cal. 7,65 esplodendo diversi colpi all’indirizzo dell’uomo che, ferito ad un braccio e ad una gamba, si è riparato in un esercizio commerciale. L’aggressore non si è arreso ed è entrato nel negozio sparando all’impazzata, ferendo altre due persone.

Sabato i poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato San Carlo Arena, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e alla visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza del negozio e di altri esercizi commerciali della zona, hanno individuato e rintracciato il presunto aggressore presso la sua abitazione, dove hanno rinvenuto diversi capi di abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere il reato.

L’uomo, un 37enne napoletano con precedenti di polizia, è stato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria poiché gravemente indiziato di tentato omicidio, spari in luogo pubblico e lesioni che, ieri, è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere.

About Post Author

Skip to content