« Torna indietro

Tragedia nella notte a Torre del Greco: bimbo di 2 anni muore annegato. «Gettato in mare dalla madre»

Secondo testimoni la mamma, che vive a Torre del Greco, avrebbe tentato di suicidarsi col bimbo. La donna lo avrebbe gettato in acqua per poi lanciarsi ma sarebbe stata fermata appena in tempo. Non sono bastati i soccorsi, invece, per salvare il figlioletto.

Un bambino di due anni è morto, intorno alle 22.30 di domenica. Annegato in mare, a Torre del Greco. Sono le prime, scarne notizie trapelate al momento sul ritrovamento del piccolo senza vita. Sul posto i carabinieri, coordinati dal magistrato della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, che stanno approfondendo la vicenda.

Secondo testimoni la mamma, che vive a Torre del Greco, avrebbe tentato di suicidarsi col bimbo. La donna lo avrebbe gettato in acqua per poi lanciarsi ma sarebbe stata fermata appena in tempo. Non sono bastati i soccorsi, invece, per salvare il figlioletto.

torre del greco
Torre del Greco

È successo all’altezza della spiaggia in località La scala, dove il piccolo, che era lì con la madre in circostanze da chiarire, è finito in mare; subito dopo in acqua si sarebbe lanciata anche la donna. Dei giovani sarebbero intervenuti per il salvataggio. Per il bambino non c’è stato nulla da fare e i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne la morte. Il tratto di spiaggia è stato sequestrato, così come la salma è a disposizione della magistratura. Sono state ascoltate le persone presenti mentre la donna si trova ancora in caserma, interrogata dal pm. E appunto: non si esclude che la donna abbia tentato il suicidio dopo aver ucciso il figlio.

Sulla piccola spiaggetta in cui è avvenuta la tragedia ora c’è, deposta da uno sconosciuto, una croce in legno. Sulla sabbia sono ancora visibili i rilievi che i carabinieri hanno effettuato durante la notte, prima che l’arenile venisse posto sotto sequestro. Poi ci sono le voci di chi vive davanti al mare. «Non è pensabile che una mamma arrivi ad uccidere il figlio piccolo. È una tragedia terribile» sospira un’anziana, che aggiunge di “non avere chiuso occhio”. «Per tutta la notte è stato un via-vai di auto e mezzi di soccorso — racconta un altro residente—. Non dimenticherò mai quanto accaduto».

x