« Torna indietro

Avezzano, accoltella la moglie e si suicida: la donna era candidata alle elezioni

Uccide il padre perché il volume della tv è troppo alto

Pubblicato il 10 Ottobre, 2022

Una terribile tragedia ha avuto luogo a Genova Prà, quartiere del ponente genovese, dove un 42enne ha ucciso a coltellate il padre per il volume della tv troppo alto. L’assassinio si è consumato in pochi secondi e l’anziano genitore 77enne non ha avuto neanche il tempo di reagire.

Volume della tv troppo alto: scoppia la lite che degenera in tragedia

Claudio Evangelista, 42enne con problemi psichiatrici, se la sarebbe presa con il padre 77enne poiché il volume della tv in salone era troppo alto e lui non riusciva a riposare nella sua camera. Quella che sembrava una banale lite familiare è rapidamente degenerata in qualcosa di più grave, infatti in preda ad un raptus omicida il 42enne ha afferrato un coltello da cucina e ha colpito più volte il padre Francesco.

Alla scena hanno assistito terrorizzate la madre e la sorella del 42enne e proprio quest’ultima ha chiamato la polizia per denunciare l’orribile delitto.

Sul posto sono arrivati poco dopo i sanitari dell’1-1-8, i quali però non hanno potuto fare nulla per salvare il 77enne, per il quale è risultata fatale una coltellata al cuore.

Claudio Evangelista, seguito dagli specialisti della Salute mentale di Voltri, al momento dell’arresto non avrebbe proferito parola. Sulla vicenda stanno indagando gli inquirenti per ricostruire la dinamica della tragedia e capire se ci sono eventuali responsabilità da chi avrebbe dovuto vigilare sull’uomo con problemi mentali.

Skip to content