« Torna indietro

Appalti scolastici domani presidi in 10 piazze toscane

Domani non sarà festa per tutti, perché non solo a Firenze ma in tutta la regione e lungo tutto lo stivale i lavoratori e lavoratrici della mense e pulizie scolastiche e aziendali scenderanno in piazza.

Appalti scolastici domani presidi in 10 piazze toscane. Domani non sarà festa per tutti, perché non solo a Firenze ma in tutta la regione e lungo tutto lo stivale i lavoratori e lavoratrici della mense e pulizie scolastiche e aziendali scenderanno in piazza. Dalla dichiarazione del lockdown non sono più tornati a lavoro e non hanno avute più notizie, non hanno più un futuro, ma continuano ad avere mutui, bollette e famiglie. La mobilitazione è stata chiamata da Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti,  e tutti i lavoratori scenderanno in piazza per far sentire la loro voce, per chiedere che venga estesa la copertura degli ammortizzatori sociali, erogate le indennità e, soprattutto, garanzie per una rapida ripresa delle attività.

Nella nostra regione sono 9000 addetti. Molti di loro sono rimasti a casa per l’emergenza covid19 e mai più tornati a lavoro, di fatto sono senza lavoro. 

Tre mesi senza stipendio per le responsabilità incrociate di aziende e Inps, numerose delle prime per non aver anticipato, in molti casi, gli assegni ordinari ai dipendenti, l’ente di previdenza per non aver ancora corrisposto le indennità che spettano loro. A questi tre mesi di inattività forzata, per molti di loro, si sommerà un periodo altrettanto lungo di sospensione delle assunzioni, che coincide da sempre con la fine dell’anno scolastico. 

Molte le richieste che le organizzazioni sindacali fanno a  Governo, Regioni, Comuni e Imprese: percorsi condivisi e soluzioni per prorogare, di almeno 27 settimane gli ammortizzatori con causale “COVID-19”; la ripresa dell’anno scolastico a settembre, in presenza e in sicurezza per tutti, prevedendo il mantenimento del servizio mensa; prevedere l’accesso agli ammortizzatori sociali ordinari senza condizionalità rispetto al committente per le imprese e i lavoratori delle mense e delle pulizie“aziendali”; una riforma degli ammortizzatori sociali per non discriminare i lavoratori in appalto e dare risposte strutturali per i lavoratori part time ciclici; misure di sostegno economico straordinarie per affrontare l’emergenza. 

Questi i punti del presidio di domani in Toscana

– Arezzo, presidio Prefettura Arezzo, ore 10;

– Firenze, presidio Prefettura Firenze, ore 9.30 

– Livorno, presidio Prefettura Livorno, ore 17;

– Siena, presidio Prefettura Siena, ore 10;

– Pisa, presidio Prefettura Pisa, ore 10;

– Prato, presidio Piazza del Comune, 9.30;

– Lucca, presidio Prefettura Lucca, 10.30;

– Pistoia, presidio Prefettura Pistoia, ore 10;

– Grosseto, presidio Piazza Dante (Comune/Provincia), ore 10;

– Massa Carrara, presidio Prefettura Massa Carrara, ore 10

x