« Torna indietro

Il sindaco Decaro in monopattino

PD e 5 Stelle bocciano l’emendamento per assicurare i monopattini elettrici. Il senatore leghista Campari è furioso

Il senatore parmigiano della Lega Maurizio Campari, segretario a Palazzo Madama della Commissione Trasporti e primo firmatario dell’emendamento al Decreto Semplificazioni che estendeva l’obbligo di assicurazione ai monopattini elettrici, rifiutato dalla maggioranza PD – 5 Stelle, si è scagliato contro la decisione presa dai colleghi.

I monopattini elettrici entrati da qualche mese nella nostra quotidianità, hanno generato tra maggio e giugno ben quarantatré incidenti nella provincia di Parma, molti dei quali gravi. La proposta di Campari di assicurare obbligatoriamente il guidatore per tutelarsi in caso di incidente però è stata rispedita al mittente, scatenando la furia del senatore: “Nonostante lo stillicidio quotidiano di incidenti, la Maggioranza ha ritenuto inammissibile un mio emendamento al Decreto Semplificazioni con cui chiedevo l’assicurazione obbligatoria per chi viaggia su monopattino elettrico. La trovo una decisione incredibile, dopo che i primi mesi estivi hanno visto un boom degli incidenti di cui uno letale”.

“Grazie agli incentivi – ha proseguito il senatore – questo mezzo di trasporto si sta rapidamente diffondendo nelle città, senza alcuna regola né tutela, con problematiche nuove, ma ben prevedibili. Le cronache di queste settimane riportano la notizia di numerosi incidenti che coinvolgono monopattini elettrici che viaggiano contromano, anche con 2 passeggeri, di segnaletica e semafori ignorati, mancate precedenze, conducenti ubriachi, addirittura attraversamenti di tangenziali. Credo che estendere l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile alla guida del monopattino elettrico sia il minimo di buonsenso. La maggioranza ha ritenuto invece che andasse bene così. Ci sembra una scelta miope e pericolosa”. 

Niccolò Pasta

x