« Torna indietro

Referendum

Referendum, meno elettori in Sicilia

Referendum confermativo: meno elettori in Sicilia. Con il 35,39%, la Sicilia è la Regione con la percentuale di votanti più bassa (fonte Ansa). La provincia di Agrigento quella con più votanti: 85,6%. Interessante anche il dato palermitano: solo 32,45% ha votato; 71,28% per il “sì” e 28,72 per il “no”. Il 32,87% ha votato invece a Catania: 73,66 sì contro 26,34 no. A Messina 32,34 come percentuale di votanti: 67,66% sì e 18,549 no.

Probabilmente, lì dove non vi erano altre contese elettorali, i cittadini erano meno stimolati a esprimersi. A livello nazionale, con un’affluenza del 53,8%, il 69,6% si è pronunciato per il “sì” alla riduzione del numero dei parlamentari e il 30,5% per il “no” (modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione).

Il commento del sindaco Orlando

“La riduzione dei parlamentari fu una delle proposte avanzate già negli anni ’90 dalla Rete, nell’ambito di un ampio ragionamento di riforma istituzionale e del rapporto fra eletti, elettori e forme della rappresentanza. Di quel ragionamento, faceva parte l’allora eretica proposta di abolizione dell’immunità parlamentare. Oggi un nuovo passo è stato compiuto, ma perché la riforma non sia monca né tantomeno vittima di populismi e slogan vuoti, occorre che sia completata con altri interventi che rafforzino il legame fra gli eletti e i rispettivi territori e comunità, sottraendoli a logiche e recinti di partito, che possono apparire fini a sé stessi”, ha dichiarato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

Edizioni