« Torna indietro

Al via il Piano regionale per l’amianto in Sicilia. «Ci sono voluti 28 anni di colpevoli distrazioni e ritardi, ma adesso finalmente anche la Sicilia ha il suo Piano regionale per l’amianto», dichiara soddisfatto il presidente della Regione Nello Musumeci, nel giorno in cui la Commissione tecnica specialistica per le autorizzazioni ambientali dell’assessorato al Territorio, presieduta dal professore Aurelio Angelini, ha dato il via libera allo strumento di pianificazione. Il prossimo passo sarà il decreto a firma dell’assessore all’Ambiente Toto Cordaro, autorità ambientale nell’Isola. A quel punto la Protezione civile regionale potrà procedere con le previsioni fatte per quanto riguarda stoccaggio, smaltimento e trattamento dei rifiuti speciali, fa sapere la presidenza della Regione.

«Si tratta di un’efficace risposta – continua il presidente –  ai Comuni siciliani che sono in affanno per l’enorme quantità di amianto presente sui propri territori. Il Piano consentirà di intensificare la lotta contro lo smaltimento irregolare e bonificare moltissime aree della Sicilia. Ogni ente locale dovrà varare, a sua volta, un proprio Piano e potrà avvalersi del lavoro svolto dalla Regione che mapperà, anche tramite foto satellitari, la presenza di potenziali manufatti in amianto anche per evitarne la rimozione in maniera arbitraria: un rischio per la salute e per le salatissime multe».

Tra gli aspetti principali del documento anche le informazioni epidemiologiche aggiornate, le ipotesi sul fabbisogno e le tipologie tecnologiche degli impianti, i criteri di localizzazione e la definizione degli scenari nel breve, medio e lungo periodo.

Edizioni