« Torna indietro

Padova, caso Covid all’asilo notturno del Torresino: fatto gravissimo per il vice presidente del consiglio comunale Lonardi

Dopo il primo caso di Covid a Vo’ Euganeo in Italia, Padova torna alla ribalta della cronaca nazionale con il cluster dell’asilo notturno del Torresino con l’identificazione di 39 casi positivi, praticamente la totalità.

“Ciò non dovrebbe verificarsi se tutte le regole previste dai DPCM e soprattutto dalle precise ordinanze della Regione Veneto venissero rispettate – afferma il vicepresidente del Consiglio comunale, Ubaldo Lonardi. – Quanto accaduto invece è gravissimo e lascia attoniti, soprattutto se accade in una struttura sotto la diretta responsabilità del Comune di Padova”.

E continua: “Chiedo pertanto se sia stata effettuata una verifica urgente sulle cause che hanno provocato il cluster, se vi fossero disposizioni vincolanti anti-Covid messe in atto dall’ente gestore dell’asilo notturno, chiedo altresì se vi sia stata sorveglianza data l’evidente fragilità degli ospiti e quale fosse il protocollo applicato quotidianamente, alla stessa stregua di quanto utilizzato negli ospedali”.

“Si tratta di una situazione grave sia per le persone interessante, sia per tutto il quartiere dove l’asilo è ubicato, considerate le inevitabili interazioni degli ospiti con i cittadini confinanti -, conclude Lonardi. – Chiedo infine se sia stato valutato un programma di sorveglianza adeguato che preveda l’effettuazione di tamponi per gli abitanti contermini”.

Edizioni