« Torna indietro

CONTAGI

Covid 19 frenano i contagi in Piemonte, ma la situazione resta molto difficile

Scendo dopo due giorni sotto quota 4 mila i nuovi contagi in Piemonte, dove calano però anche i tamponi. Nelle ultime 24 ore, l’Unità di crisi regionale ha registrato, a fronte di 14.819 tamponi, 3.884 nuovi positivi, il 38% dei quali asintomatici.

Sono 35 invece i decessi in Piemonte , di cui 11 quelli verificatisi oggi. Stabile l’incremento dei ricoverati in terapia intensiva, venti in più rispetto a ieri, per un totale di 304 pazienti, a preoccupare in particolare è l’aumento dei ricoveri negli altri reparti: nell’ultimo giorno sono stati 245, che portano il totale a 4.367. I piemontesi in isolamento domiciliare sono quasi 50 mila. Dall”inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 4.629 decessi e 97.779 contagi, mentre i guariti sono 38.953.

In serata l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, in merito alle comunicazioni dell’Unità di crisi sull’impiego del personale medico e infermieristico ha dichiarato:

«Sono certo che l’indicazione trasmessa dall’Unità di crisi non intendesse in nessun modo offendere o ledere il ruolo dei nostri medici e infermieri. La Regione Piemonte, infatti, ha attivi in questo momento numerosi bandi per contrattualizzare diverse professionalità sanitarie. Incluso personale medico, che nessuno intende assumere in ruolo infermieristico. L’appello, in un momento di grande emergenza come quello in cui ci troviamo e di carenza di personale, è quello di poter contare il più possibile sul supporto di tutti per ciò che ciascuno può fare, per garantire l’assistenza ai pazienti. Mi spiace se quello che nelle intenzioni dell’Unità di crisi era un semplice appello può aver offeso la sensibilità del nostro personale sanitario, che è eccellente. Ma posso garantire che non ci sarà mai nessun atto da parte dell’Assessorato che possa snaturare la professionalità e le specifiche competenze dei nostri operatori. Come richiesto dalle organizzazioni sindacali a breve sarà predisposta una nota tecnico giuridico strutturata che farà chiarezza ed eviterà ogni equivoco che possa essere insorto».

Edizioni

x