« Torna indietro

Avezzano, Polizia di Stato: ordine di carcerazione nei confronti di un noto pregiudicato locale

Ladri si fingono poliziotti a Roma per agire indisturbati

Con la scusa di un controllo, sequestrano i proprietari di casa per poter agire indisturbati. E’ il modus operandi di una banda di finti poliziotti per colpire e saccheggiare appartamenti.

Con la scusa di un controllo, sequestrano i proprietari di casa per poter agire indisturbati. E’ il modus operandi di una banda di finti poliziotti per colpire e saccheggiare appartamenti.

L’ultimo colpo li ha visti operare indisturbati a Colli Aniene la mattina di domenica 21 febbraio, dove però è dovuta andar via a mani vuote. I quattro uomini in divisa hanno bussato alla porta di un uomo, un tabaccaio, intimando un controllo anti droga. 

Quello che sembrava un blitz – per altro ingiustificato secondo il tabaccaio – però ben presto si è trasformato in un incubo. Il padrone di casa, infatti, è stato picchiato, spintonato e rinchiuso in bagno dai quattro che, come raccontato dalla stessa vittima successivamente, non avevano né pettorine, né distintivi della polizia. Messo a soqquadro l’appartamento, la banda è poi fuggita senza rubare nulla. Nel frattempo il tabaccaio, rinchiuso nel bagno, urlando ha attirato l’attenzione di un vicino di casa che immediatamente ha allertato i veri poliziotti. L’indagini degli uomini del Commissariato San Basilio è in corso per trovare i ladri impostori. 

Edizioni

x