« Torna indietro

Sgarbi sindaco di Roma: “Le ridaremo la dignità di Capitale”

“Ci siamo: la mia candidatura a sindaco di Roma è ufficiale”, così l’annuncio Facebook di Vittorio Sgarbi che oggi a Roma ha tenuto la conferenza stampa del “Comitato promotore per Vittorio Sgarbi sindaco di Roma”.

“Ci siamo: la mia candidatura a sindaco di Roma è ufficiale”, così l’annuncio Facebook di Vittorio Sgarbi che oggi a Roma ha tenuto la conferenza stampa del “Comitato promotore per Vittorio Sgarbi sindaco di Roma”.

Oltre al parlamentare erano presenti il coordinatore politico di Rinascimento, Cristiano Aresu e i rappresentanti delle liste che sosterranno Sgarbi: Geo (Ambientalisti, Animalisti Europei), Italia Libera con l’avvocato Carlo Taormina e l’economista Nino Galloni, M.C.I (Movimento Cittadini Italiani) con Silvana Bruno e Sviluppo Italia con Carmelo Leo.

“Noi ci siamo. Per Roma non posso non esserci”, ora è una “città abbandonata, con monumenti chiusi e immondizia in strada”, ha detto Sgarbi in conferenza.

“Prima – ha poi spiegato – penseremo a migliorare i servizi essenziali, così come chiedono i romani. Poi un grande piano per la cultura che restituisca a Roma la dignità di Capitale, rimettendo al centro dei programmi culturali l’immenso patrimonio artistico e archeologico della città”.

“Tre le priorità amministrative – si legge in una nota – la riorganizzazione della manutenzione ordinaria: raccolta dei rifiuti, rifacimento del manto stradale, miglioramento del decoro ambientale delle periferie e potenziamento della sicurezza”. 

A chi gli ha chiesto se sarebbe disponibile a fare l’assessore alla cultura in una eventuale giunta di centrodestra ha risposto: “Io mi presento perché sono Sgarbi. Quindi, o il centrodestra converge su di me o faccio una lista, che poi al ballottaggio andrà con il centrodestra. Un accordo da sindaco a assessore alla cultura potrebbe essere logico”.

Sgarbi si è detto sicuro che si voterà in autunno.  Vittorio Sgarbi, critico d’arte, storico dell’arte, saggista, politico, è stato più volte membro del Parlamento e di diverse amministrazioni comunali, tra le quali quella di Milano. Dal 9 dicembre 1992 al 24 dicembre 1993 è stato sindaco di San Severino Marche. Dal 30 giugno 2008 al 15 febbraio 2012 è stato sindaco di Salemi. Dall’11 giugno 2018 è sindaco di Sutri.

Edizioni

x