« Torna indietro

ordinanza

Santa Maria a Vico, nuova ordinanza e screening per le attività commerciali

Nuova ordinanza a Santa Maria a Vico. Il sindaco Pirozzi ha deciso di avviare uno screening delle attività commerciali, per tutelare sia i negozianti e chi vi lavora sia i clienti

Nella serata di ieri, il primo cittadino di Santa Maia a Vico, ha fatto il punto sulla situazione covid nella sua città e soprattutto ha reso partecipi i cittadini delle prossime iniziative che saranno messe in campo a tutela della salute pubblica.

Infatti, ieri è morto ancora un cittadino a causa di covid 19 e così il numero delle persone decedute a Santa Maria a Vico sale a 17.

I dati del contagio

Purtroppo, non si fermano neanche i dati del contagio che continuano a salire.

Le persone attualmente positive sono 192, 862 quelle guarite ed in quarantena restano 23 cittadini.

Misure per attività commerciali

“Proprio in questi giorni ho firmato una nuova ordinanza: la numero 74 del 18 marzo 2021, -ha spiegato Pirozzi – ulteriori misure di contenimento che interesseranno soprattutto gli operatori commerciali e che andranno a regolare il flusso dei clienti all’interno delle attività”.

“Questo perchè – ha precisato il sindaco- se con le chiusure delle piazze, dei parchi, siamo riusciti a contenere i fenomeni dell’assembramento, credo che nelle attività commerciali, in particolare quelle più grandi, non ci siamo. E allora io personalmente, con il comando della polizia municipale, abbiamo fatto una verifica puntuale di questi esercizi e abbiamo verificato che c’è la necessità di mettere un pò di ordine e sollecitare maggiormente le regole”.

Ordinanza n.74 del 18 marzo 2021

Quindi ecco quelle che sono le regole imposte agli esercizi commerciali attraverso l’ordinanza n.74 del 18 marzo 2021:

Per questo con questa ordinanza abbiamo voluto imporre a queste attività commerciali:

1 – Misurare la temperatura ai clienti all’ingresso.

2 – Ridurre il numero delle persone all’interno dell’esercizio.

3 – Predisporre una colonnina contenente igienizzante all’esterno dell’attività commerciale.

4 – Prevedere per ogni cittadino che fa la spesa, soprattutto nei supermercati, un carrello che possa servire anche da mezzo di distanziamento.

5 . A fare la spesa è bene non andare con troppa frequenza e soprattutto un solo membro della famiglia.

Inoltre, è previsto per gli operatori commerciali uno screening gratuito (a spese quindi del Comune) che sarà avviato nei prossimi giorni. Per l’adesione basterà iscriversi sul sito istituzionale del Comune.

Sul fronte degli aiuti economici, infine, pronto un nuovo importante intervento destinato a imprese e famiglie in difficoltà.

Edizioni

x