« Torna indietro

Messina, è morta la prof ricoverata per trombosi dopo AstraZeneca. La lettera della famiglia

Riceviamo e pubblichiamo un ricordo della famiglia della professoressa Augusta Turiaco, deceduta al Policlinico di Messina dove era ricoverata. per le gravissime conseguenze di una trombosi. La professoressa aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca pochi giorni prima e noi di DayMessina avevamo seguito il caso. Leggi gli articoli

Riceviamo e pubblichiamo un ricordo della famiglia della professoressa Augusta Turiaco, deceduta al Policlinico di Messina dove era ricoverata. per le gravissime conseguenze di una trombosi. La professoressa aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca pochi giorni prima e noi di DayMessina avevamo seguito il caso. Leggi gli articoli

INSEGNANTE GRAVISSIMA PER TROMBOEMBOLIA DOPO ASTRAZENECA. OPERATA UNA SECONDA VOLTA

[ESCLUSIVA] PARLA L’AVVOCATO DELLA PROF IN FIN DI VITA DOPO VACCINO ASTRAZENECA: “FAREMO UN ESPOSTO ALLA MAGISTRATURA”

La lettera della famiglia.

Augusta Turiaco era una persona straordinaria nella Sua normalità che ha trascorso la Sua vita prima tra le sale di concerto e poi tra i banchi di scuola come insegnante. Cittadina e donna onesta, nelle scorse settimane si era sottoposta con entusiasmo alla campagna vaccinale, salvo poi vedersi coinvolta in un incubo che ha avuto purtroppo esito infausto.

Lascia dietro di sé due figli, due genitori e due fratelli che si porteranno dietro il ricordo di una donna forte e presente, capace di far fronte con coraggio alle difficoltà della vita.

La famiglia ringrazia di cuore l’encomiabile sforzo dei Medici del Policlinico di Messina che hanno seguito incessantemente la vicenda, facendo il possibile.

La famiglia, nonostante le ombre emerse, sulle quali chiede comunque venga fatta luce, invita la cittadinanza a non sottrarsi alla campagna vaccinale consapevole della sua importanza, considerate le contingenze pandemiche.

Come estremo gesto d’amore, Augusta Turiaco aveva manifestato la volontà di donare i propri organi.

Ultimora: Augusta Turiaco ha potuto esaudire il suo desiderio di donatrice d’organi. Il magistrato ha autorizzato l’espianto. Gli unici organi che sono stati donati sono stati i reni e le cornee. Tutto il resto del corpo era inutilizzabile ai fini della donazione, a causa della devastazione conseguente alla trombosi diffusa.

x