« Torna indietro

Militello in Val di Catania, nasconde la droga nel soffitto, ma viene beffato dal cane antidroga

I Carabinieri della Stazione di Militello in Val di Catania, con il supporto del Nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno arrestato un 52enne del posto poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Militello in Val di Catania, con il supporto del Nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno arrestato un 52enne del posto poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Da tempo i militari monitoravano alcuni tossicodipendenti della zona e la conseguente attività info investigativa li aveva indirizzati sull’uomo che, per “voce comune”, era un attivissimo spacciatore di droga.

Nella mattinata di ieri si sono pertanto presentati in via Cavour presso l’abitazione dell’arrestato con l’intento di effettuare una perquisizione, attività che in maniera evidente aveva reso l’uomo particolarmente nervoso, soprattutto quando quest’ultimo ha notato la presenza del cane antidroga Reily.

L’operato del cane ha facilitato non poco l’attività dei militari tant’è vero che lo stesso, giunto all’interno del bagno, si è issato sulle zampe posteriori puntando il soffitto.

I militari hanno quindi provveduto a smontare alcuni faretti del sottotetto in cartongesso scoprendo che essi celavano due buste contenenti 59 dosi di cocaina, già singolarmente confezionate per la vendita al minuto, nonché un bilancino di precisione.

Nel prosieguo della ricerca, ancora, i militari hanno rinvenuto all’interno di un armadio della camera da letto la somma di 1650,00 euro che è stata sequestrata perché ritenuta provento dell’attività di spaccio.

L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

Edizioni

x