« Torna indietro

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al termine dellincontro tra Governo e Parti Sociali su ArcelorMittal. Roma, 7 novembre 2019. ANSA/CLAUDIO PERI

Coprifuoco, a breve la decisione sullo slittamento. Emiliano: “Bisogna far ripartire l’economia”

Per alcuni va posticipato di un’ora e poi eliminato progressivamente, per altri va tolto da subito, altro sono più prudenti. Parliamo del coprifuoco che, per ora, è ancora alle 22, ma continua a scatenare polemiche e malcontenti, soprattutto tra titolari di attività e alcuni partiti politici (la Lega su tutti). Per cominciare, intanto, è attesa per oggi la decisione del governo sullo spostamento del coprifuoco che potrebbe slittare alle 23, se non addirittura alle 24. In giornata era previsto un incontro tra Governo e Regioni sull’andamento dei contagi. Continua, come detto prima, il pressing sull’abolizione del coprifuoco soprattutto in previsione dell’imminente stagione estiva.

Il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, è intervenuto sulla questione coprifuoco, intervistato dalla trasmissione televisiva Unomattina. Queste sono state le sue parole: “La lotta al virus è fatta di funzioni matematiche che tra loro si influenzato. La curva dei contagi scende perché ci stiamo vaccinando, e perché c’è il cambiamento climatico che abbassa i contagi. Nel momento in cui c’è maggiore libertà dalla malattia bisogna allargare l’economia perché altrimenti non resisti dal punto di vista economico. Bisogna perciò allungare un po’ l’orario anche in funzione del clima. La Puglia è al primo posto nel rapporto tra dosi ricevute e dosi somministrate tra i 70 e i 79 anni: 92% degli over 80. Un lavoro corale fatto anche da medici di famiglia e hub vaccinali delle Asl. In merito alla vaccinazione dei giovani è strategica perché è stato il veicolo del reinnesto della trasmissione del virus lo scorso ottobre. I giovani sono andati in Spagna, Malta e in Grecia e sono tornati contagiati: quest’anno va impedito.”

Edizioni

x