« Torna indietro

Discoteche in Puglia, c’è il via libera del Cts. Si ricomincia il 10 luglio

L’estate sembra ormai aver spazzato via ogni timore e remora sulle riaperture e quello sulle discoteche in Puglia era un altro tema caldo che attendeva un responso per capire quando e se si sarebbe potuti ripartire in sicurezza. In alcune parti del Mondo, in realtà, la varante delta del Covid sta di nuovo facendo salire il numero dei contagi e sta generando grande preoccupazione sull’eventualità o meno che questa nuova variante possa essere resistente agli attuali vaccini disponibili. L’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, ha però tranquillizzato tutti, dichiarando che, per ora, la variante indiana non deve preoccupare la Puglia e l’Italia in generale.

Discoteche in Puglia, per la riapertura si aspetta l’ok del governo

Draghi parla in replica a palazzo Madama: "Se il coordinamento europeo non funziona, poiché il tempo è estremamente prezioso, occorre anche trovare delle risposte da soli"

Anche per questa ragione, forse, la vicenda legata alla riapertura delle discoteche in Puglia ha avuto un risvolto positivo ed ora si va verso una data in cui si potrà ricominciare a ballare. Il 10 luglio, infatti, le sale da ballo in Puglia potranno riaprire i battenti. Questa la decisione del Cts, Comitato Tecnico Scientifico che ha autorizzato alla riapertura delle discoteche in zona bianca. Manca ancora, in realtà, l’ufficialità e si attende per questo l’ok del governo che definirà e comunicherà ufficialmente la data nei prossimi giorni. Come per gli stadi e i ricevimenti dei matrimoni, però, per entrare nelle discoteche in Puglia ed in tutta Italia, si dovrà esporre il Green Pass, il documento che accerta la vaccinazione anti Covid, la guarigione da esso oppure il risultato negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti.

x