« Torna indietro

rapina

Si spara ancora a Pianura, uomo scaricato in ospedale dopo un agguato. Rotti gli equilibri di camorra, ora è guerra aperta

Nel mirino dei killer il gestore di una piazza di spaccio a Pianura.

Non si ferma l’ondata di criminalità a Pianura, che anzi sta facendo registrare un’escalation di violenza sempre più preoccupante. Dopo la folle sparatoria a via Cannavino di qualche giorno fa, un uomo di 55 anni è rimasto vittima di un agguato, ma ne è uscito miracolosamente vivo.

Si tratta di Francesco Divano, considerato il gestore di una piazza di spaccio nel quartiere partenopeo e già arrestato anni prima per spaccio di droga.

L’uomo, raggiunto da 5 colpi d’arma da fuoco, è stato “scaricato” da ignoti fuori all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta gravemente ferito. Al momento però non sarebbe in pericolo di vita.

L’agguato si è verificato intorno le 17:00 di ieri pomeriggio in vicoletto Chiesa. Stanno indagando i carabinieri della compagnia di Bagnoli che sperano di poter reperire informazioni utili analizzando le videocamere pubbliche e private della zona.

Rotti gli equilibri a Pianura, si profila una faida di camorra sanguinosa

Secondo gli investigatori è ormai scoppiata una nuova faida di camorra a Pianura per la gestione delle piazze di spaccio. Da una parte ci sarebbe il clan Carillo, erede del clan Pesce-Marfella. Dall’altro lato i Calone-Marsicano-Esposito, che invece hanno preso il posto dei Mele. La scomparsa dei vecchi clan, in seguito all’arresto di numerosi esponenti, ha generato un vuoto di potere che, a sua volta, ha determinato una scia di sangue e di terrore nel quartiere.

x