« Torna indietro

comitato sicurezza

Pestato per motivi di gelosia. Denunciati per lesioni due ragazzini

Dopo gli episodi di cui abbiamo scritto e raccontato nelle ultime ore, ancora due giovanissimi denunciati per lesioni e per violenze verso un ragazzino, picchiato per futili motivi. Gli agenti in servizio presso il Commissariato di Polizia di Galatina, infatti, hanno denunciato per lesioni personali in concorso, un 18enne di origine rumena ed un 17enne galatinese. Il 22 luglio scorso, infatti, un giovane galatinese ha denunciato, presso il Commissariato di Polizia di Galatina, di aver subito una violenta e brutale aggressione mentre si trovava nella villetta comunale ubicata nella centralissima piazza Dante Alighieri. Aggressione ricevuta da parte di un ragazzo di origine rumena, del quale è stato in grado di indicare soltanto il nome di battesimo.

Denunciati per lesioni due giovanissimi, la brutale aggressione

movida violenta

Il denunciate, in particolare, ha riferito di aver subito un violentissimo pugno al volto da parte dell’aggressore per motivi di gelosia nei confronti della sua ex fidanzatina minorenne con la quale, l’aggredito, si era intrattenuto a parlare. A causa del pugno, è caduto per terra privo di sensi, per essere poi nuovamente aggredito con un calcio in testa sferrato sempre dallo stesso 18enne mentre, invece, il complice dell’aggressore immobilizzava un altro ragazzo intervenuto in difesa dell’aggredito. Sempre secondo quanto denunciato, i due, poi denunciati per lesioni, dopo aver portato a termine l’aggressione ed essersi entrambi accorti che la vittima giaceva per terra priva di sensi, si sono allontanati a piedi, fregandosene delle condizioni del ragazzino. Il minore, a causa dei colpi ricevuti, è stato accompagnato presso il Pronto Soccorso del locale nosocomio dai familiari allertati dagli amici e, qui, gli è stato diagnosticato un “trauma cranico ed una cervicalgia da contraccolpo” con prognosi giudicata guaribile in 7 giorni. Nell’immediatezza, il personale del Commissariato, invece, si è attivato al fine di procedere all’identificazione degli autori della violenta e brutale aggressione, a cui si è riusciti a risalire, grazie ad una capillare conoscenza del territorio. I due soggetti, infatti, sono risultati essere stati più volte controllati assieme. Il riconoscimento da parte della vittima e delle persone informate sui fatti, infine, ha chiuso il cerchio, portando ai due denunciati per lesioni personali in concorso.

x