« Torna indietro

provocano incidenti

Cedeva cocaina a un uomo: bloccato pusher in piazza Oberdan

Un intervento contro lo spaccio risale a qualche giorno fa. La pattuglia in borghese ha bloccato il pusher mentre stava cedendo la droga (un grammo di cocaina) a un uomo, già noto come consumatore di sostanze. L’episodio è avvenuto in piazza Oberdan. Lo spacciatore, un cittadino straniero di 30 anni, è risultato già sottoposto a divieto di dimora nel Comune di Firenze ed è stato denunciato per violazione di questo obbligo, oltre che per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e irregolarità in materia di normativa sull’immigrazione.

Codice della strada: intensificati i controlli

Negli ultimi giorni gli agenti del reparto di Rifredi hanno intensificato i controlli sulla sosta, in particolare ai veicoli parcheggiati sugli incroci e sugli attraversamenti pedonali e agli spazi invalidi occupati abusivamente: complessivamente sono state rilevate e contestate 18 violazioni.

Nel corso dei controlli, gli agenti hanno individuato in via Reginaldo Giuliani un’auto che era già stata multata per mancanza di assicurazione a maggio. Il veicolo, sotto sequestro, era stato affidato al proprietario che doveva custodirla in attesa o di assicurarla o di chiederne la rottamazione, ma comunque pagando la sanzione di 866 euro. Invece l’uomo, un cittadino straniero residente a Firenze, di sua iniziativa e senza autorizzazione ha rimosso i sigilli e demolito l’auto durante il periodo di sequestro, come emerso anche dai controlli incrociati con la banca dati Aci/Pra.  Per questo sono scattate denunce per violazione dei sigilli e degli obblighi di custodia e distruzione di bene sottoposto a sequestro amministrativo. L’uomo rischia una pesante multa, oltre alla condanna di reclusione da 3 mesi a 3 anni.

Inoltre le pattuglie, durante un posto di controllo in via Bolognese altezza del Ponte Rosso, hanno fermato anche una scooterista 57enne colta sul fatto, mentre effettuava una svolta non consentita. Dagli accertamenti è emerso anche che il mezzo non era in regola con la copertura assicurativa da oltre un anno. Gli agenti hanno poi fermato e multato due conducenti di veicoli che non si sono fermati al semaforo rosso e altrettanti per non aver effettuato la revisione statale.

Continua l’attenzione della Polizia municipale alla sicurezza stradale, al rispetto delle regole del Codice della strada e al contrasto allo spaccio di droga.

x