« Torna indietro

Catania

Catania, il Comune abbandona al degrado la piazza con la panchina in memoria di Adriana

YouTube video

A Catania non si riflette nemmeno sul significato che certi luoghi acquistano.

Della sacralità che assumono.

Luoghi che, comunque, a prescindere dovrebbero essere tutelati e rispettati, prima di tutti, dalle istituzioni.

Adriana è scomparsa il 24 luglio del 2013, uccisa dalla anoressia. Il 5 settembre dello scorso anno Santa Alfonzetti ha inaugurato la panchina lillà, dedicata alla figlia e a tutte le vittime dei disturbi alimentari. Ecco in quali condizioni è adesso, abbandonata fra i resti di quel che ha provocato in piazza Montessori il maltempo che la scorsa settimana si è abbattuto sul territorio etneo.

Catania

Le condizioni della piazza riqualificata dall’amministrazione Stancanelli nel maggio del 2013 sono quelle che vi documentiamo con video e foto.

L’albero e i rami abbattuti o resi pericolosi dalla furia del vento, dopo l’intervento dei volontari della Protezione Civile, sono stati lasciati lì.

Un mucchio di resti che continua a ingombrare la piazza sulla quale si affaccia l’Istituto Comprensivo Grazia Deledda proprio nel mezzo, dividendola di fatto in due, visto che non la si può attraversare, limitandone drasticamente, quindi, la fruizione. Il tutto senza alcuna messa in sicurezza, così come dovrebbe essere fino a quando non sarà rimosso il grosso tronco e il corposo groviglio che vi mostriamo.

Catania

Una delle poche piazze dall’aspetto dignitoso a disposizione della cittadinanza, è così, perché nessuno si premura di provvedere all’ovvio, alla rimozione di quel che impedisce di passeggiare, di utilizzare le panchine, che sembrano rifiuti fra rifiuti.

Anche quella di Adriana, che non è una panchina qualsiasi, ma non sembra avere importanza.

Catania
x