« Torna indietro

25 Novembre: il mondo contro la violenza sulle donne. Gli eventi in programma a Roma

Il Colosseo si tingerà di rosso e in tutta la capitale si terranno incontri, mostre e premiazioni in occasione della giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

La violenza sulle donne è un fenomeno tristemente ricorrente nelle pagine di cronaca di tutte le città, in ogni parte del mondo. Gli ultimi anni si era registrato un lieve calo dei fenomeni di questo tipo, ma nel periodo lockdown i numeri sono tornati a far paura. Secondo l’Istat, nel 2020 le chiamate al 1522, il numero contro violenza e stalking, sono aumentate del 79,5% rispetto al 2019. Sempre l’istituto statistico inoltre, rende noto che il 31,5% delle donne ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale.

Uno studio ha dimostrato che la campagna mediatica di sensibilizzazione a ridosso della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, prevista come ogni anno dal 1999 a oggi per il 25 novembre, fa effetto sulle vittime: nella settimana tra il 23 e il 29 novembre 2020 c’è stato un +114,1% di telefonate rispetto all’anno precedente. 

La giornata del 25 novembre diventa quindi un impegno morale sempre maggiore, in questa occasione a Roma si terranno numerosi eventi per tenere alta l’attenzione e rispetto ad una vera e propria emergenza non più sottovalutabile. 

Su diversi maxi-schermi sparsi per la capitale, nella giornata di oggi verranno proiettati i nomi di tutte le donne uccise, con la data della loro morte e il modo in cui sono state strappate alla vita. L’iniziativa scaturisce dalla collaborazione della Urban Vision con il “Gruppo 25 Novembre” e con l’associazione “Crisi come opportunità”.

Anche l’anfiteatro Flavio e la Piramide Cestia verranno illuminate di rosso per l’occasione, sulla parete del Colosseo verranno proiettati i nomi delle donne vittime di femminicidio.

Alla casa Internazionale delle donne, a partire dalle 17:30 di oggi 25 Novembre si terrà un convegno: “Violenze invisibili. La voce per dirle”.

All’Università di Roma La Sapienza, dal 24 Novembre e fino al 1 Dicembre, la facciata del Rettorato e la Minerva saranno illuminate di arancione. Nella giornata di oggi nell’aula magna del Rettorato andrà in scena un incontro per “rinnovare l’impegno dell’ateneo nella prevenzione e nel sostegno della salute delle donne”, a cui parteciperà la Ministra per le Pari Opportunità Elena Bonetti.

In memoria delle due ragazze uccise a San Felice Circeo nel 1975, al Teatro Argentina verrà consegnato un premio in loro onore alle scuole superiori della regione “per stimolare il dibattito sul tema della violenza di genere, sollecitando la riflessione delle studentesse e degli studenti attraverso la presentazione di progetti artistici”.

Dalle 17, nella sala piccola del teatro di Tor Bella Monaca, verrà presentato il corto “Donne Perse(Phone)”, realizzato dagli studenti dei liceo di Rodi Garganico e tratto dall’omonimo spettacolo teatrale scritto da Annalisa Venditti e diretto da Paola Sarcina. Lo spettacolo sarà accompagnato dalla mostra fotografica di Teresa Mancini.

Nel IX Municipio, zona Eur verranno oggi inaugurate 10 delle 30 panchine colorate di rosso su cui è presente il numero 1522, di pubblica utilità in sostegno delle donne vittime di uomini violenti.

x