« Torna indietro

spaccio

Arresti tra Piano di Sorrento e Torre Annunziata: droga a domicilio presso professionisti e imprenditori della penisola sorrentina

In mattinata i carabinieri di Sorrento hanno arrestato 5 persone, residenti nei comuni di Torre Annunziata e Piano di Sorrento, gravemente indiziate del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, commesse in concorso tra loro.

Le indagini hanno consentito di ricostruire un vero mercato dello spaccio, che garantiva la fornitura delle sostanze stupefacenti a diversi assuntori nella penisola sorrentina, tra i quali imprenditori e liberi professionisti.

In base ai riscontri effettuati sul territorio, all’analisi dei dispositivi elettronici sequestrati agli indagati ed alla raccolta delle testimonianze degli acquirenti, è stato possibile documentare l’intera attività criminosa.

Le sostanze stupefacenti, principalmente marijuana e cocaina, dalle piazze di spaccio di Torre Annunziata venivano poi recapitate agli assuntori dai corrieri, che si recavano nei comuni nella penisola per la compravendita di droga.

Nel gruppo degli arrestati, composto da 5 persone, ognuno aveva un ruolo ben specifico. P.S.A., 34enne, provvedeva all’approvvigionamento della sostanza stupefacente che veniva collocata sul mercato dalla 21enne M.L., che intratteneva rapporti diretti con i consumatori.

P.F. e P.A., 46enne e 50enne, si occupavano della consegna delle sostanze stupefacenti. Infine R.F., 24enne, era il punto di riferimento degli assuntori residenti nella penisola sorrentina.

P.S.A. è stato trasferito al carcere di Secondigliano, mentre M.L. e P.F. al carcere femminile di Pozzuoli. Le altre due persone indagate sono invece state sottoposte agli arresti domiciliari.

x