« Torna indietro

Benigni

Benigni premiato dalla Francia ironizza sul M5S: “Una scissione e siete l’Italia precisa” (VIDEO)

Pubblicato il 24 Giugno, 2022

“Adesso ci unisce anche la politica perché c’è un Parlamento all’italiana in Francia dopo le ultime elezioni legislative”.

Così Roberto Benigni.

L’istrionico attore è stato premiato con il Farnèse d’Or.

“A coronamento di un anno eccezionale per le relazioni franco-italiane, la Camera di Commercio Francia Italia ha organizzato il Gala – Le Farnèse d’Or a Palazzo Farnèse, sede dell’Ambasciata di Francia – si legge nella nota che spiega l’importanza dell’evento – In una cornice unica e prestigiosa si è celebrata la sigla del Trattato del Quirinale e le collaborazioni tra i due Paesi”.

“In particolare – si legge ancora – è stata l’occasione per assegnare l’Oro Farnese, riconoscimento onorifico concesso a personalità di altissimo prestigio per il loro contributo al rafforzamento dei rapporti tra Italia e Francia. La prima edizione del Gala – Le Farnèse d’Or è un momento istituzionale unico che celebra il legame tra due grandi nazioni, l’Italia e la Francia”.

Benigni, quindi, è “la personalità di altissimo prestigio per il contributo al rafforzamento dei rapporti tra Italia e Francia” che è stata premiata nella prima edizione.

E lui, da par suo, non ha mancato di raccontare il suo legame con la Francia ironizzando sulle ultime elezioni oltralpe.

“Ho lavorato con Jean Reno, con Gérard Depardieu, Christian Clavier, Claude Berri abbiamo prodotto insieme, con Claude Zidi, poi mi hanno dato il César alla carriera, il Prix Lumière à la carrière, il Grand Prix al festival di Cannes, ma mi hanno riempito d’amore i francesi, io non saprei come ringraziare. Io mi vorrei veramente déshabiller, dénuder”, ha detto.

E poi la stoccata al Movimento Cinque Stelle e agli effetti che la scissione sta provocando nel Parlamento italiano: “Adesso ci unisce anche la politica perché c’è un Parlamento all’italiana in Francia dopo le ultime elezioni legislative. Ci siamo molto avvicinati all’Italia, eh? Manca solo una scissione, poi siamo proprio l’Italia precisa”.