« Torna indietro

Lucarelli Salmo

Continua il botta e risposta tra Selvaggia Lucarelli e Salmo: gli screenshot di Instagram

La lite tra Selvaggia Lucarelli e Salmo si porta avanti dopo quanto accaduto domenica.

Pubblicato il 5 Luglio, 2022

Lo scontro fra Selvaggia Lucarelli e il rapper Salmo continua dopo l’alterco di domenica, durante il quale il rapper ha storpiato il cognome della giornalista in Su*arelli, cosa alla quale ha fatto seguito una risposta al vetriolo da parte di lei.

Il botta e risposta su Instagram

Su Instagram la Lucarelli ha postato il loro botta e risposta, durante il quale lui le ha dettoMi hanno storpiato il cognome mille volte, non ho mai fatto nessun post a riguardo. Per favore falla finita con sta roba del sessismo che non c’entra nulla. Il vittimismo da opinioninstagram è passato ormai. Forse. Ciao Selvà” e lei ha risposto Qui nessuno sta frignando bello mio. Ti piacerebbe. Invece il mondo è andato avanti, pensa un po’, e una donna se le storpi il cognome in Su*arelli o le mandi il tuo pisello (non richiesto) in chat come tua abitudine, non piange: ti sputtana. Impara“.

Il finale dell’alterco in chat privata

Il riferimento della Lucarelli è all’accusa mossa da una ragazza verso Salmo un anno fa, ma in chat privata su Instagram i due hanno continuato a parlare e dopo qualche messaggio lui le ha scritto: Sai bene che tra qualche giorno nessuno si ricorderà del tuo post e delle tue inutili discussioni. Nella tua vita non c’è creatività e nemmeno un briciolo d’arte, nessuno si ricorderà mai di Selvaggia Lucarelli, sai perché? Perché effettivamente non hai fatto nulla. Non hai lasciato niente di buono. Probabilmente non sono in gamba come te, sono molto ignorante in confronto ma almeno si ricorderanno di me per la mia musica. Forse lascerai il segno a Ballando sotto le stelle”. L’ultimo messaggio però è stato della Lucarelli, che ha detto: So che sta anche scrivendo in privato a persone che hanno commentato il mio post, dileggiandole o offendendole. Ragazzi, quasi quasi era meno molesto quando mandava piselli in chat”.