« Torna indietro

Pettorano sul Gizio, ospitalità ai migranti: situazione sotto controllo

L’odissea dei Migranti: da Paterno ad altra destinazione

Pubblicato il 3 Settembre, 2020

25 migranti erano stati accolti nei giorni scorsi a Paterno (Avezzano), in un ex istituto professionale. Mauro Passerotti, commissario prefettizio, aveva inviato una lettera in argomento alla Prefettura: scriveva in merito alla non agibilità della struttura. Quest’ultima è stata dichiarata non idonea, posto che non era in possesso della destinazione d’uso.

I richiedenti asilo sono stati trasferiti: secondo quanto ci consta, arriveranno 13 persone a Vasto e 12 persone a L’Aquila. Si attendono aggiornamenti. Da Vasto provengono critiche a questa decisione: accoglienza, modalità di accoglienza, concordia con i cittadini autoctoni sono all’ordine del giorno. Gli animi si accendono, mentre persone si spostano di luogo in luogo: senza posa, senza sguardi benevoli. Sabrina Bocchino, consigliera regionale della Lega, si è espressa in questo modo: “La Casa Lavoro di Vasto ospita i detenuti da tutto Abruzzo per la quarantena, a cui si aggiungono coloro che rientrano dai permessi. A metà settembre, dovrebbero arrivare a Vasto migranti già assegnati a Paterno, frazione di Avezzano. Chiedo ai Prefetti se prima di scegliere la destinazione dei migranti venga attuato un sopralluogo, per definire idonee le strutture di accoglienza“.

Skip to content