« Torna indietro

Maxi-sequestro di “bionde” nel napoletano: ritrovati 117 chili di sigarette di contrabbando (VIDEO)

Due distinte operazioni della Guardia di Finanza hanno consentito di sequestrare oltre 100 kg di “bionde”.

Pubblicato il 28 Marzo, 2022

Nel corso di due distinti interventi tra i quartieri “San Carlo Arena” e “Pendino”, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha arrestato un 59enne contrabbandiere di Foggia, ha denunciato un 55enne di Napoli e ha sequestrato un deposito clandestino di sigarette e 117 kg di “bionde”.

La prima operazione è stata condotta dai finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Napoli che, durante l’attività di controllo economico del territorio svolta in Piazza Carlo III, hanno notato un’auto che aveva i sedili posteriori coperti da un telo nero, che procedeva verso via Don Giovanni Bosco.

I finanzieri, dopo un breve pedinamento, hanno dunque provveduto a fermare il mezzo scoprendo al suo interno 100 kg di “bionde”, marche “Rothmans”, “Winston Blu”, “Winston Rosse”, “Chesterfield Rosse”, “Marlboro Gold”, “Marlboro Rosse” e “Richmont Blu”, destinate ad alimentare le piazze partenopee. Le sigarette di contrabbando sono state sequestrate e il responsabile è stato arrestato e giudicato con rito direttissimo.

La seconda operazione è stata condotta dai “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego Napoli. I militari, mentre transitavano in via Vico Croce al Lavinaio hanno sorpreso un soggetto che, mentre usciva dalla sua abitazione, aveva tra le mani diversi pacchetti di Tabacchi Lavorati Esteri.

I finanzieri, dopo aver effettuato una perquisizione della casa dell’uomo, hanno sequestrato 17 kg. di sigarette di contrabbando e un locale adibito a deposito. Il locale era di difficile individuazione in quanto era stato ricavato in un sottoscala chiuso a chiave mediante una porta di ferro.

Le attività appena descritte nascono dall’intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio che mirano a contrastare il fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, particolarmente diffuso nell’area napoletana. Infatti, nei primi tre mesi del 2022 il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato 14,5 tonnellate di tabacchi, denunciato 42 soggetti, di cui 12 tratti in arresto.

YouTube video
x