« Torna indietro

Fonte immagine: cnt.rm.ingv.it

Scossa in mattinata a Santa Venerina e avvertita anche a Tremestieri Etneo

La scossa di questa mattina avvenuta nella vicinanze di Santa Venerina è stata avvertita anche fino a Tremestieri Etneo.

Pubblicato il 5 Febbraio, 2022

Una nuova scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina alle 8,23 a 2 chilometri a est da Santa Venerina, alle prime pendici dell’Etna. Secondo quanto riportato dal sito dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la scossa è stata di magnitudo 3.3 e in un punto con coordinate geografiche di latitudine 37.681 e longitudine 15.157.

La profondità invece è stata di 10 chilometri. Secondo quanto detto da alcuni residenti delle zone coinvolte, la scossa si è sentita a Giarre, Mascali, Zafferana Etnea, Aci Catena, la frazione marinara di Stazzo ad Acireale e persino anche Tremestieri Etneo. Tra gli effetti anche un tremolio di muri.

Gli esperti vulcanologi dell’Ingv hanno invece sottolineato come l’evento sia collegabile all’attivazione delle faglie che segmentano il fianco orientale dell’Etna.

Il sisma di oggi segue l’eruzione avvenuta ieri sull’Etna con epicentro il Cratere di Sud-Est e con un’attività stromboliana che ha prodotto emissioni di cenere che si sono disperse rapidamente in atmosfera.

Fonte immagine: cnt.rm.ingv.it

Skip to content