« Torna indietro

zannini

EMERGENZA COVID -19: PRIME MISURE DI SOSTEGNO DA COMUNE DI SPINEA

Il Comune di Spinea ha ritenuto di intervenire con una prima serie di misure a sostegno della attività produttive, artigianali, professionali e per le famiglie in difficoltà, consapevole che, a detta degli esperti scienziati, il virus potrebbe ritornare in autunno e questo potrebbe comportare la necessità di predisporre ulteriori misure di sostegno, da parte dello Stato in primis, ma anche delle amministrazioni comunali, che dovranno fare la loro parte nei limiti previsti dalla normativa e dal bilancio.

Il Comune di Spinea ha ritenuto di intervenire con una prima serie di misure a sostegno della attività produttive, artigianali, professionali e per le famiglie in difficoltà, consapevole che, a detta degli esperti scienziati, il virus potrebbe ritornare in autunno e questo potrebbe comportare la necessità di predisporre ulteriori misure di sostegno, da parte dello Stato in primis, ma anche delle amministrazioni comunali, che dovranno fare la loro parte nei limiti previsti dalla normativa e dal bilancio.

Queste le misure adottate in questo periodo:

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’

Per quanto riguarda la TARI è possibile ricevere un contributo sulla tariffa variabile, per 6 mesi, per le famiglie citate dagli articoli 3 e 4 della delibera ARERA 158/2020, mediante autocertificazione. Sono stati stanziati 20.000,00 euro coperti con l’avanzo di amministrazione. Con le delibere 64 e 65 del 11 giugno si sono, poi, destinati contributi economici per famiglie in difficoltà, contributi per l’affitto e un ulteriore intervento per ricevere i buoni spesa destinato anche a chi già usufruisce di altri sussidi, e precisamente:

FONDO PER CANONI DI LOCAZIONE: è stato stanziato un importo di €. 40.000,00 reperiti da fondi comunali, in modo da dare un contributo a coloro che non sono in grado di pagare il canone di locazione, da richiedere sempre mediante autocertificazione entro il 24 luglio.

FONDO STRAORDINARIO EMERGENZA COVID-19:è stato stanziato un importo di €. 100.000,00 destinato a tutte le famiglie con minori e/o in condizioni di fragilità, che con l’attuale stato di emergenza rischiano di scivolare in situazione di ancor maggiore disagio, come per esempio i lavoratori con contratti bloccati o che hanno perso il posto di lavoro. Le domande avverranno sempre tramite autocertificazione entro il 24 luglio e l’ISEE non potrà costituire criterio vincolante per la concessione del contributo. Il fondo prevede contributi a vario genere quali a titolo di esempio: spese condominiali, utenze, spese mediche, contributi vari, ecc. Anche queste somme sono state reperite da fondi comunali su trasferimenti statali.

SPORT E ASSOCIAZIONISMO

Sono state sospese le riscossioni dei canoni di locazione sulle proprietà comunali e la restituzione di quanto già versato. L’importo presunto di minore entrata per l’adozione di questa misura è di €. 40.000,00.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, ARTIGIANALI, PROFESSIONALI, COMMERCIALI E LAVORATORI AUTONOMI

TOSAP: Esonero per sei mesi per tutte le attività che hanno dovuto chiudere per COVID-19 mediante autocertificazione. L’importo presunto di minore entrata per l’adozione di questa misura è di €. 25.000,00;

TARI: le attività previste dalla normativa (se ne sussistono le condizioni) e che hanno dovuto chiudere a causa del Corona virus non pagheranno tre mesi di tariffa variabile o proporzionalmente al periodo di chiusura. L’importo presunto di minore entrata per l’adozione di questa misura è di €. 130.000,00 coperto con l’avanzo di amministrazione. Sarà la Veritas a stornare materialmente le somme direttamente dalla prossima bollettazione Tari.

FONDO STRAORDINARIO A SOSTEGNO ATTIVITA’ SOTTOPOSTE A SOSPENSIONE CAUSA COVID-19: Viene costituito un fondo per assegnare un contributo forfettario per le attività chiuse per causa del Corona virus. Le attività sono identificate con i codici ATECO delle tabelle ARERA. Importo stanziato €. 150.000,00, somma reperita da fondi comunali su trasferimenti statali. Ricadono in questa misura anche quelle attività che hanno dovuto chiudere per motivi legati direttamente o indirettamente al coronavirus (per es. esercizio a conduzione familiare messo in quarantena al completo)

Continua infine la distribuzione dei BUONI SPESA utilizzabili per acquistare generi alimentari presso gli esercenti che hanno aderito a questa misura di solidarietà alimentare, il cui elenco viene pubblicato e tenuto aggiornato sul sito istituzionale. L’Istanza va presentata con il modello di autodichiarazione entro il 25 GIUGNO. Le domande che perverranno dal 26 al 30 giugno 2020 verranno inserite in una lista di attesa e valutate in base alle risorse disponibili. L’importo dei buoni erogabili verrà quantificato così come segue:

– € 200,00 primo componente

– € 100,00 ogni componente dal secondo fino al quarto

– € 50,00 ogni componete dal quinto componente in poi

-In caso di particolari esigenze, per nuclei familiari già beneficiari di contributi economici è prevista l’erogazione di n. 2 buoni del valore di € 50,00 ciascuno, per un valore complessivo di € 100,00.

Le istanze vanno inviate via e-mail all’indirizzo: urp@comune.spinea.ve.it oppure protocollo.comune.spinea@pecveneto.it

info servizi.sociali@comune.spinea.ve.it o telefonando al n. 041/5071107 oppure 041/5071128 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

x