« Torna indietro

Gdf Catania, sequestrati 11 mila articoli alimentari non destinati al mercato italiano

Pubblicato il 16 Febbraio, 2022


I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno sottoposto a sequestro un ingente
quantitativo di alimenti e bevande con etichettatura in lingua straniera e hanno segnalato al Dipartimento
dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (I.C.Q.R.F.)
Sicilia, l’amministratrice unica dell’attività commerciale per le previste sanzioni amministrative.

YouTube video


In particolare, i militari della Compagnia Catania, hanno individuato un’attività commerciale nel territorio etneo,
gestita da una cittadina italiana, dove venivano venduti articoli alimentari di noti marchi (KINDER, KITKAT,
MILKA, COCACOLA) non destinati al mercato italiano.

Tutti i prodotti sequestrati a causa della presenza di etichette interamente scritte in lingue estere, proprio a causa
dell’assenza di trasparenza, avrebbero potuto indurre problematiche di salute nei consumatori. Non vi era infatti
la possibilità di comprendere gli ingredienti utilizzati per la produzione e, di conseguenza, anche la presenza di
allergeni o di altre sostanze potenzialmente dannose.


Peraltro è importante considerare che l’immissione in commercio di un così considerevole numero di prodotti
non conformi, a prezzi altamente concorrenziali perché evidentemente acquisiti su mercati esteri, avrebbe
influito negativamente sull’economia legale del settore.
L’intervento, conclusosi con il sequestro di 11 mila articoli concernenti alimenti e bevande, del valore di circa
10.000 euro e la contestuale segnalazione al Dipartimento I.C.Q.R.F. Sicilia dell’amministratrice unica, rientra
nel quadro delle attività svolte dalla Guardia di Finanza a tutela della salute pubblica e dell’economia legale,
finalizzate a preservare il mercato dalla diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza
imposti dalla normativa nazionale e dell’Unione Europea, oltre che alla repressione degli illeciti di natura fiscale,
a tutela del tessuto produttivo italiano.

Skip to content