« Torna indietro

furto

Torre Annunziata, non si ferma all’alt e inizia un pericoloso inseguimento tra le strade della città

Durante i controlli ritrovato incendiato anche il manifesto in ricordo di Maurizio Cerrato.

Pubblicato il 12 Aprile, 2022

Durante un’operazione a largo raggio condotta a Torre Annunziata, i carabinieri della compagnia locale hanno arrestato un 28enne, già noto alle forze dell’ordine, per resistenza a pubblico ufficiale.

La fuga tra le strade di Torre Annunziata

I carabinieri, impegnati in un posto di controllo a Largo Fabbrica d’Armi, notano l’uomo a bordo di uno scooter e gli intimano l’alt. Il centauro non ci pensa neanche a fermarsi e tira dritto.

Parte così il pericoloso inseguimento con lo scooter che sfreccia a tutta velocità nel traffico cittadino, mettendo in pericolo anche gli altri utenti della strada.

La fuga del 28enne dura poco, circa 2 chilometri, e termina in corso Vittorio Emanuele II dove i militari riescono a bloccarlo. L’arrestato è in attesa di giudizio, mentre il mezzo è stato sequestrato.

Incendiato il manifesto in onore di Maurizio Cerrato

Purtroppo c’è da segnalare un altro episodio che causa rabbia e indignazione.

Nel sottopasso di via Raffaele Pastore è stato incendiato un manifesto che chiede giustizia per Maurizio Cerrato, il 61enne brutalmente ucciso da un branco di criminali per questioni legate al parcheggio.

A notarlo una gazzella dei carabinieri del Servizio Radiomobile oplontino. Da capire se si è trattata della bravata di ragazzini o se è stato qualcuno che ha voluto ulteriormente oltraggiare la memoria del povero Maurizio Cerrato.

Saranno usate le telecamere di videosorveglianza del posto.