« Torna indietro

Caltagirone, De Algelis, Gerbino, Boscarello e Cidonio tra i vincitori del premio di poesia “Maria Marino”

Milo De Angelis fra i premiati della VI edizione del concorso nazionale di poesia “Maria Marino”. Gli altri vincitori sono Patrizia Gerbino, Chiara Boscarello e Flavia Cidonio. L’Amministrazione comunale: “Giornata straordinaria. Un evento che, “recuperato” dopo anni di oblio, merita continuità”

Milo De Angelis fra i premiati della VI edizione del concorso nazionale di poesia “Maria Marino”. Gli altri vincitori sono Patrizia Gerbino, Chiara Boscarello e Flavia Cidonio. L’Amministrazione comunale: “Giornata straordinaria. Un evento che, “recuperato” dopo anni di oblio, merita continuità”

C’è Milo De Angelis, il poeta, scrittore, critico letterario e traduttore italiano vincitore nel 2005 del Premio Viareggio, insignito nel 2017 del Premio Lerici alla carriera, fra i premiati della sesta edizione del concorso nazionale di poesia “Maria Marino”, che ieri ha visto la propria conclusione con la cerimonia di premiazione svoltasi nella Sala rossa di Palazzo Libertini.

A De Angelis è stato assegnato il premio per la prima fascia edita, mentre nella stessa fascia segnalazioni di merito sono andate a Innocenzo Carbone, Luca Farruggio, Angela Mastrone, Michele Salafia, Massimo Triolo, Cesira Ida Toscano, Stefano Vespo, Gian Mario Villalta; premio speciale della giuria a Gian Pietro Barbieri e Maurizio Cucchi. Per la prima fascia inedita, premio alla calatina Patrizia Maria Gerbino; segnalazioni di merito a Giulia Cambiolo, Francesco Barresi, Mario Concetto Barbaro Consalvo, Federica Franco, Luigi Ieno, Marco Montalto, Michele Salafia e Flavio Sforzo. Per la seconda fascia inedita, premio a un’altra calatina, Chiara Boscarello; segnalazioni di merito a Carla Ascanio, Alessandra Fichera, Fede Grasso, Giuseppe Sangiorgio e Gloria Sinatra. Per la seconda fascia edita, premio a Flavia Cidonio, premio speciale della giuria a Thomas Usam.

Il concorso promosso dall’assessorato comunale alle Politiche culturali (segreteria organizzativa a cura dei Musei civici), è stato istituito dal Comune di Caltagirone in ottemperanza alla volontà testamentaria dell’avvocato Domenico Marino, giurista e poeta che ha legato il suo patrimonio alla città natale, destinandolo alla creazione di un premio di poesia dedicato alla sorella Maria e ad opere di carattere culturale. La giuria era composta dalla docente universitaria e scrittrice Sarah Zappulla Muscarà (presidente), dalla poetessa Alfonsina Campisano Cancemi, dallo scrittore Domenico Seminerio, dal poeta Pasqualino Cinnirella e dal compositore Joe Schittino. Le poesie vincitrici sono state recitate da Marilena Trovato, accompagnata dalla chitarra di Samuel Vaccaro. La docente Oriella Barresi (in collegamento web) si è soffermata sulla figura e sul testamento di Domenico Marino, mentre la presidente Zappulla Muscarà ha sottolineato il lavoro svolto dalla giuria e la valenza dell’iniziativa. Nel pomeriggio gli intervenuti alla cerimonia hanno visitato la sala che, all’interno del MACC (Museo d’Arte Contemporanea Caltagirone), è dedicata all’avvocato Domenico Marino.

 “Questo concorso, così come tante altre iniziative – ha dichiarato il sindaco Gino Ioppolo – è stato dall’Amministrazione recuperato dopo 10 anni di oblio. La stessa sala in cui si è svolta la cerimonia era uno scrigno chiuso che adesso mostriamo a tutti”. “E’ stata una giornata straordinaria –ha affermato l’assessore alle Politiche culturali Antonino Navanzino – che ha catalizzato sulla nostra città le attenzioni di un vasto mondo culturale e che ci auguriamo abbia, con le prossime amministrazioni, la continuità che merita”.

x