« Torna indietro

Boggio Lera

Boggio Lera, la protesta dopo il crollo: “Senza protezione e costretti alla Dad, vogliamo sicurezza”

Pubblicato il 15 Novembre, 2021

YouTube video

Scendono in piazza studenti, genitori, docenti. La tragedia sfiorata all’interno del Liceo Scientifico Boggio Lera di Catania, dove la scorsa settimana, durante la notte, è crollato un tetto, sta provocando notevoli disagi.

Boggio Lera
Boggio Lera

La struttura per ora è stata dichiarata inagibile e stamattina c’erano anche Bruna Mancarella (rappresentante dei genitori), Anastasia Pistone e Alessandro Zanghì (rappresentanti degli studenti) a dire la loro su una una vicenda scandalosa, grottesca, inaccettabile.

“Abbiamo sfiorato una tragedia – affermano in coro – e sarebbe stato assurdo soltanto immaginarlo. Fortunatamente siamo qui a parlare di pericolo scampato, ma non osiamo immaginare cosa sarebbe successo anche agli enti responsabili… Adesso vogliamo che ci mettano nelle condizioni di potere seguire le lezioni in presenza, anche in una struttura temporanea, perché dopo i lockdown, la Dad è una mazzata insopportabile”.

Boggio Lera

Dopo essersi riuniti davanti all’ingresso del Liceo, dove sono stati già avviati i lavori di ristrutturazione del tetto,

Boggio Lera

la folla di manifestanti, per evitare di congestionare il traffico su via Vittorio Emanuele, si è trasferita alla vicina piazza Machiavelli per un flash mob.