« Torna indietro

Sospensione Pogliese da carica di sindaco di Catania, Procura giudica inammissibile ricorso dei suoi legali

La Procura del capoluogo etneo nota un difetto di requisiti nel ricorso.

Pubblicato il 10 Marzo, 2022

Dopo la notizia giunta nella giornata di ieri del ricorso che presenteranno i legali del primo cittadino di Catania, Salvo Pogliese, contro la sospensione dalla sua carica giunta nei mesi scorsi arriva la risposta della Procura della Repubblica del capoluogo etneo.

Quest’ultima alla Prima Sezione del Tribunale Civile di Catania in vista dell’udienza di oggi ha ricordato come il ricorso presentato dai suoi legali, nell’applicazione della legge Severino, sia del tutto inammissibile, nullo e infondato per difetto dei requisiti.

Il pomo della discordia è rappresentato dall’applicazione della sospensione dall’incarico di primo cittadino e se si può interrompere il conteggio della durata dei 18 mesi.

La Procura condivide così la tesi della Prefettura di Catania, che ha sottolineato come la durata possa essere congelata per far ripartire in seguito il conteggio dall’interruzione. Quello che la Procura precisa è anche che l’indeterminatezza dell’oggetto della domanda.

x